Torna alla Home
Ti trovi in: Home  »  I CORSI  »  Repertorio
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Repertorio

Dopo aver raggiunto la giusta consapevolezza, l'allievo/a è pronto/a per intraprendere lo studio del Repertorio.

I cosiddetti "classici" nella letteratura o nella musica, sono e restano i riferimenti ai quali tendere per l'evoluzione intellettuale, culturale e artistica dell'uomo.

Lo stesso vale per la Danza. Esistono dei precisi riferimenti classici che vengono chiamati di Repertorio.

Balletti quali: "Il lago dei Cigni", "Giulietta e Romeo", "Cenerentola", "Coppelia", "Schiaccianoci", "Giselle", "Don Chisciotte", solo per citarne alcuni esempi eccellenti, hanno fatto e continuano a fare la storia del balletto.

Aldilà del contributo tecnico, studiare attraverso il Repertorio l'amore di Giulietta, la passione di Kitri, la pazzia di Giselle, la sensualità di Esmeralda, il dramma di Nikyia, vuol dire entrare nell'essenza del balletto classico interpretando aspetti diversi della Danza e quindi della Vita.

Lo studio di questi balletti di repertorio contribuisce alla formazione del danzatore e della sua coscienza e conoscenza del balletto; è impossibile pensare la figura di un danzatore senza la conoscenza da parte di questo del repertorio classico che costituisce la stessa valorizzazione delle doti tecniche del danzatore.


Chiedi informazioni Stampa la pagina