Torna alla Home
Ti trovi in: Home  »  Eventi  »  Salvietti in "A TARALLUCCE E VINO"
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Salvietti in "A TARALLUCCE E VINO"

Presso il teatro SS Pietro e Paolo in Ponticelli la compagnia teatrale di Raimondo Salvetti presenta "A Tarallucce e Vino" spettacolo di prosa e musica di Raimondo Salvetti con la partecipazione di Luciano e Massimo Salvetti. La scuola Spazio Danza Atelier in collaborazione con la compagnia parteciperà allo spettacolo proponendo il balletto.

Gli spettacoli dei tre Salvetti con la loro compagnia consistono nella rappresentazione di vari segmenti teatrali, che vanno dal quadro corale, con rappresentazione di scene di teatro comico popolare, con maschere e personaggi che fanno capo al teatro della commedia dell'arte,con riferimento alla vita quotidiana del popolo napoletano. Lo spettacolo continua con una farsa a carattere petitiano oppure farsa comico-musicale dello stesso Salvetti.

Si giunge così al terzo segmento, con omaggio alla canzone classica napoletana affidata a Luciano Salvetti tutto dal vivo con orchestra alla canzone umoristica affidata a Massimo Salvetti.

La rappresentazione continua con l'omaggio alla vecchia sceneggiata, per intenderci quella che si faceva al Teatro 2000, al Trianon al Salone Margherita o all'Apollo, compito questo affidato a Raimondo Salvetti che ha militato a lungo in questi teatri, con questo genere di teatro, non trascurando però la rivista con l'omaggio appunto all'avan spettacolo a al cabaret,per cui Raimondo Luciano e Massimo con l'ausilio del Balletto "Spazio Danza" , danno vita a frizzi, lazzi e scenette comiche di varietà.

Lo spettacolo si conclude con la famosa passerella con l'applauso del pubblico a tutta la compagnia.

-

Tutto questo per Raimondo Salvetti con Luciano e Massimo Salvetti che oltre ad essere fra i protagonisti dello spettacolo, sono anche coautori degli stessi testi rappresenta una importane operazione, con una riscoperta per il pubblico più maturo,e una scoperta per le nuove generazioni, dando così la meritata riconoscenza ad un genere di spettacolo, che è stata culla di artisti, del calibro come Beniamino, Pupilla, Rosalia e Dante Maggio, le sorelle Fumo,Nino Taranto, Pietro De Villo, Luisa Conte,Ugo D'Alessio,Carlo e Aldo Giuffrè, fratelli De Filippo e perché no, i nostri beniamini che ha fatto ridere tutta Napoli come, Trotto Lino, Lino Crispo,Liliana Anna Walter, Nino Formicola, Pia Velsi, Enzo Vitale, Aldo Tarantino e tanti altri,con molti dei quali lo stesso Salvetti ha avuto modo di lavorare e quindi apprendere le più sottili sfumature della grande scuola di recitazione napoletana.

Raimondo, Luciano e Massimo Salvetti a questo tipo di teatro ci credono. Voi no? Allora non vi resta che venirci ad onorare alle nostre rappresentazioni.


Chiedi informazioni Stampa la pagina